Perché cercare di piacere a tutti è una Strategia di marketing Fallimentare e come cominciare IMMEDIATAMENTE a cambiare se ti trovi in questa situazione

By | 26 Febbraio 2016

“Piacere a tutti gli sposi è una grande strategia di marketing. Così almeno lavori di più perché da te ogni coppia di sposi sposi troverà sicuramente qualcosa che possa piacere a loro e quindi sarà più facile chiudere i contratti.”

Strategia di marketingCaro professionista del matrimonio, ti dico subito che NON SONO D’ACCORDO. Per niente.

Anzi, ti invito a diffidare da eventuali persone che potrebbero venire da te a dirti qualcosa di simile. Ti prego, on dargli ascolto – né se ti parlano faccia a faccia, né se lo leggi da qualche parte, né tantomeno se lo senti alla radio o in tv.

Perché è una grandissima castroneria! Ma veramente enorme.

No, non pretendo che tu mi creda sulla parola. Te lo voglio spiegare, il perché. Andiamo proprio a capire perché essere percepito come un professionista che piace a tutti in realtà è una bruttissima cosa che andrebbe evitata come la peste.

– non sei d’accordo con me, lo sento. Okay, ci sta. Dammi cinque minuti del tuo tempo, allaccia le cinture di sicurezza e preparati che partiamo insieme:

Quanto è bello piacere alle persone, vero?

E’ bellissimo sentire che loro ti apprezzano, che ti coccolano e ti viziano e che ci sono ogni volta che tu ne hai bisogno.

E’ o non è una sensazione fantastica?

Ogni giorno avere almeno una persona che ti racconta quanto sei bravo, bello, figo, fai delle cose che solo tu le fai in quel modo, solo tu le capisci, solo tu le racconti così è veramente incredibile e dà un sacco e mezzo di soddisfazioni.

Sì, è decisamente bello. Avere tutto il mondo che ti adora sarebbe tra l’altro veramente perfetto. Vero?

Però…sai benissimo che non è così. Perché nel mondo ci sono anche le persone a cui NON PIACI.

Quelli che ti parlano alle spalle, che ti additano e a cui non va mai bene quello che dici. Le persone a cui non piaci tu, le tue opinioni, il tuo modo di fare, le tue abitudini e i tuoi gusti, i tuoi lavori.

Facci caso, fino a oggi ce ne sono sempre state entrambe le tipologie di persone nella tua vita. Persone a cui piaci e altre a cui assolutamente NON piaci.

Ed è perfettamente normale – infatti, se ci pensi, quante volte hai sentito la frase “Non puoi piacere a tutti”?

Ti lascio un attimo per riflettere ma scommetto che tu l’abbia sentita più di una volta in passato.

Magari te la diceva tua madre quando andavi a scuola e c’era qualcuno con cui non legavi. Oppure l’hai sentito quando ti sei beccato il primo no in amore. O lo hanno pronunciato almeno una delle volte in cui eri sicuro di vincere e poi i giudici hanno premiato un’altra persona.

Non puoi piacere a tutti.

Una frase che ogni volta che veniva pronunciato magari cercavi di contrastarla dimostrando che avevi tantissime persone che ti amavano per quello che sei e per ciò che fai.  ovviamente questo vale anche in ambito aziendale.

Ne ragionavo stamattina con un professionista del matrimonio, parlando di una particolare strategia di marketing. Lui è una persona che stimo e rispetto molto nonostante la sua giovane età. Non ha nemmeno trent’anni ma si vede che è uno che si alza ogni giorno cercando di migliorarsi, dando il top di se stesso e regalando emozioni uniche ai suoi clienti. La sua strategia di marketing preferita è “stupisci i tuoi clienti ogni giorno”.

– potresti quasi essere tu, vero? (forse l’età potrebbe essere l’unico fattore non in linea – intanto ti senti giovane dentro, ed è quello che conta!)

Riassumo il discorso:

Non puoi piacere a tutti. Infatti con ogni probabilità non piaci molto ai tuoi concorrenti. Perché se sei bravo a fare il tuo lavoro – e magari pure a comunicarlo alle persone – la tua presenza sul mercato sta per forza stretta ai tuoi concorrenti.

MOOOLTO stretta.

===> E standogli molto stretta la tua presenza, magari cominciano a parlare male di te, a inviarti messaggi pesanti in privato, a cercare di rovinare la tua reputazione con recensioni fasulle e a provare in ogni modo a buttarti fuori dal mercato in modo che loro possano continuare a lavorare come hanno fatto finora. <===

Una GRANDISSIMA strategia di marketing da parte dei concorrenti, ne convieni? (Almeno loro la pensano così – ma intanto so che tu senti la mia ironia… 😉 )

E così infatti è successo al professionista di cui sopra: Mi ha mostrato alcuni dei messaggi pieni di odio e disprezzo per il suo lavoro che ha ricevuto da parte di persone DEL SUO AMBITO che cercavano di screditarlo pubblicamente.

Non proprio una bellissima situazione.

Viene addirittura additato come la persona che sta rubando il lavoro agli altri professionisti, colui che porta via gli sposi, colui che sparge aspettative false nel suo settore.

Analizzando però quello che fa realmente il risultato è molto diverso e dimostra proprio quanto la strategia di marketing (quella di screditarlo) adottata dai suoi concorrenti sia povera di spirito:

In realtà la strategia di marketing predominante adottata da questo ragazzo è la seguente:

Lui fa di tutto per NON PRENDERE tutte le coppie di sposi che vengono da lui, ma di lasciar stare quelli che non fanno parte della categoria di sposi che lui serve meglio. Lasciando tutta questa grossa fetta del mercato ai concorrenti.

“Aspetta Annette, questa non l’ho capita. Mi stai dicendo che questo professionista del matrimonio STA DICENDO DI NO a delle coppie di sposi? Che non gli fa firmare il suo contratto? E lo lodi dicendo che questa è una buona strategia di marketing??? Ma è follia!!!”

No. Non è follia. E’ una scelta oculata dopo uno studio accurato del mercato e della strategia di marketing che questa persona ha deciso di attuare.

Ricordati: NON PUOI PIACERE A TUTTI!

Lui l’ha capito. Ma questo vale anche per te!

Rifletti: Avrai sempre delle coppie con cui lavorerai più volentieri. Come avrai sempre dei concorrenti che non ti possono vedere perché tu stai facendo cose che loro non capiscono, che non vogliono fare, che per loro risulta controintuitivo e quindi è per forza sbagliato.

Scegliere le persone con cui vuoi interagire non soltanto è una buona strategia di marketing, è una NECESSITA’ ASSOLUTA per riuscire a lavorare con serenità. E prima tu ti metta in testa che non potrai MAI piacere a tutti, prima potrai cominciare a scegliere le persone con cui cominciare a lavorare.

Per riprendere l’immagine all’inizio dell’articolo: Non ti servirà a nulla colorare la tua faccia di bianco e le labbra di rosso, metterti un naso finto e cominciare a fare il simpaticone perché – e te lo ripeto:

Non puoi piacere a tutti. Credo che ormai ci siamo su questo punto. La tua strategia di marketing non si può basare su questo fatto.

Avrai sempre qualcuno contro, qualcuno a cui non piacerai, qualcuno che ti odierà a morte, qualcuno che non vorrà supportarti nemmeno se gli regali millemila euro.

Per contro capirai da te che nemmeno a te piacciono tutte le persone e che ANCHE TU hai persone che ti stanno simpatici e altre che ti stanno…altrove.

Se tu potessi non vorresti poter lavorare solo con persone con cui sai che ti troverai bene e che si troveranno bene con te, permettendoti di dare un servizio di eccellenza a loro divertendoti durante il loro matrimonio?

Non trovi sia un privilegio avere la possibilità di scegliere se lavorare con chi ti sta…altrove…oppure se mandarli direttamente a stendere e fine dei giochi?

Marketing Matrimonio Annette TuxenSe hai risposto di sì che vorresti lavorare con le coppie a cui dai il meglio di te e vuoi cominciare a capirci di più, cerca il form, inserisci il tuo indirizzo email e scaricati il report con la road-map su

come scegliere le coppie con cui andare a lavorare senza perdere tempo con tutto il resto anche se non sei un esperto di marketing.

Mi auguro di averti fatto riflettere anche oggi. E come sempre:

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

 

PS. Ti sei già collegato alla mia pagina su Facebook, vero?

PPS. Un ringraziamento particolare alla persona che mi ha dato l’ispirazione per questo post. Avanti tutta, sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 9 =