Il più grande male che sta tentando di uccidere te, professionista del matrimonio – e l’antico rimedio, riscoperto da poco, che ti permetterà finalmente di sconfiggerlo

By | 9 Febbraio 2016

Mettiamo subito in chiaro una cosa: Se sei approdato qui è perché sei curioso su come fare a fare marketing nel modo giusto.

Fare marketing nel modo giustoLavori magari nel mondo del matrimonio da un po’. E da un po’ di tempo probabilmente ti stai chiedendo come mai le cose non vanno come prima.

Magari stai cominciando a sentire che ciò che fai per attirare gli sposi non basta più e che, anzi, senti che c’è qualche cosa che decisamente non va.
Sta diventando quasi un fastidio fisico, non è vero?

Se ti stai chiedendo se anche sei stato colpito da questa piaga che si è impossessato del mondo dei professionisti del matrimonio ti dico già di sì – 99 su 100 SEI VITTIMA ANCHE TU di questa pestilenza infernale.
– pensa che per colpa sua centinaia di professionisti ci lasciano le penne ogni anno.

Persone che come te lavorano per rendere felici gli sposi e per avere più soldi e tempo per se e per quello che gli è caro nella vita vengono mietute come grano maturo al sole di giugno lasciando dietro di se una scia di stoppie rinsecchite.

Dato che mi occupo di come fare marketing nel modo giusto per i professionisti del matrimonio oggi mi sono confrontato con qualcuno che soffre esattamente di questo male.
E la cosa peggiore è che non lo sapeva – fino a oggi quando sono arrivata io a rompere le uova nel paniere.

Ora ti devo fare una piccola confidenza:
Questo male che colpisce e affonda così tante persone nel nostro ambito ogni anno ce l’avevo anch’io fino a relativamente poco tempo fa:

Non avevo idea di come fare marketing nel modo giusto. Non sapevo come generare sposi interessati a lavorare con me, felici di aprire il loro portafoglio e pagarmi ciò che desidero per il mio lavoro.

Il male più grande che come professionista del matrimonio stai affrontando, quello che rischia seriamente di compromettere la tua attività, è esattamente questo:

Non essere in grado di attirare quegli sposi con cui vuoi lavorare per davvero, quelli che servi meglio e quelli che più si trovano in linea con il tuo modo di lavorare. Non saper fare marketing nel modo giusto.

E’ brutto scoprire che hai una malattia.
E’ bruttissimo scoprire che questa malattia è grave.
Al contrario è bellissimo scoprire che la malattia grave di cui soffri può essere guarita.
Felicità pura.

E invece la persona con cui avevo a che fare se ne stava seduta senza muoversi.

Equivale un po’ a scoprire che hai un cancro da qualche parte nel corpo e pur sapendolo non fai ASSOLUTAMENTE NULLA per rimediare. Tu staresti con le mani in mano in una situazione del genere o ti daresti da fare per almeno PROVARCI a risolvere?

Io conosco la mia risposta – ci sono passata da tempo e ne sono fortunatamente uscita da questa bruttissima malattia, quella di non saper fare marketing nel modo giusto.

So perfettamente come ci si sente e so anche che il fatto di non ricevere richieste da parte di sposi VERAMENTE interessati mi stava letteralmente uccidendo, soprattutto a livello aziendale ma anche a livello psicologico.

Perché ti trovi a mettere in dubbio se sei tu come professionista che non vali nulla. Se hai dei problemi senza saperlo. Se hai l’alito pesante o i piedi che puzzano o qualcosa del genere.

E ti scervelli e non trovi risposte – come il criceto che corre nella ruota. C’è da diventare scemoniti e il rischio che cominci a deprimerti è molto, molto alto.

Io sono stata fortunata. Per davvero. Perché nel momento in cui ho cominciato a mettere in dubbio il mio intero sistema di acquisizione clienti e se ero o meno capace di fare marketing nel modo giusto ho ricevuto una coltellata nella schiena.

E poi un’altra. E un’altra ancora.
– nono, tranquillo, non erano vere. A livello lavorativo, dico.
Dei simpatici burloni hanno cercato di farmi fuori in maniera davvero deliziosa.

Oggi però so che proprio questo punto è stato fondamentale. Un vero punto di svolta. Ed è stata la mia GRANDISSIMA fortuna.
Perché sono rimasta talmente intontita dai colpi ricevuti che ho dovuto allontanarmi quasi del tutto dal mondo del matrimonio, tornando a uno dei miei primi amori di sempre: Il Marketing.
– scoprendo tra l’altro che io nonostante le mie esperienze pregresse nell’ambito NON sapevo fare marketing nel modo giusto. Nemmeno per sogno.

Cosa ho fatto? Ho cercato di guarire questa mia malattia studiando come un’ossessa. E anche qui ho avuto una fortuna sfeghettata a imbattermi nelle persone giuste praticamente subito.

– beh, non ti dico che non ho speso soldi a caso perché l’ho fatto. Ho speso soldi senza ottenere assolutamente niente. Anche tanti, tra l’altro. Perché volevo davvero imparare a fare marketing nel modo giusto.
Nulla.
L’unico risultato? Tasche molto più vuote. Ma ancora niente sposi felici di aprire i loro portafogli ecc.

Ma quando ho pensato che non ci sarei più riuscita a trovare nulla che mi potesse aiutare a capire come fare marketing nel modo giusto, ecco che è arrivato il più grande regalo che potessi mai desiderare.
Il mio mentore e insegnante, l’immenso e ineguagliabile Frank Merenda.

Seguendo i suoi consigli, gli insegnamenti e i metodi (dopo aver messo dei bei millini sul piatto) pian piano sono riuscita a raddrizzare la barca, ho cominciato a capire come si faceva, ho studiato e continuato ad applicare tutto quello che mi ricordavo, testato, sbagliato, rifatto, ritestato, risbagliato, ri-rifatto ecc…

Finché finalmente non sono riuscita a sfondare quel muro che mi separavo dai miei obiettivi. Finché non sono riuscita a fare marketing nel modo giusto e a generare quelle richieste da parte di quegli sposi che così ardentemente desideravo trovare e che SAPEVO erano là fuori alla ricerca di me.

Oggi posso dire con tranquillità che anche se ho ancora MILLEMILA cose da imparare, mettere in pratica e perfezionare, il mio sistema di generazione clienti funziona e le persone che arrivano a contattarmi sono realmente interessati a me, non al prezzo di quello che offro.

===> Perché questo è importante per te?

Beh, DOVREBBE almeno esserlo visto che in giro c’è pieno di persone che ti insegnano come fare le cose – ma poi nella pratica non sono capaci di far funzionare ciò che insegnano per sé stessi.
(le testimonianze che i miei clienti soddisfatti mi hanno lasciato è il segno tangibile che non sto raccontando frottole ma che so fare marketing nel modo giusto e che insieme ai miei clienti stiamo producendo risultati. Non parole.)

Ora…dopo tutto questo escursus vorrei tornare sulla storia iniziale e dalla persona con cui sono stata in contatto stamattina. Perché puoi magari pensare che il più grande male che 99 su 100 sta cercando di farti fuori sia il fatto di non sapere come fare marketing nel modo giusto.

No. Non è così.

Perché c’è un problema. (eh sì, te pareva che non ci fosse un problema!)

La persona con cui stavo parlando anche se sapeva di avere il problema di non sapere come fare marketing nel modo giusto, anche se sentiva chiaramente che qualcosa non andava, anche se era in ansia perché “e se poi peggiorasse la situazione..?”

ALLO STESSO TEMPO STAVA CON LE MANI IN MANO PIANGENDO E DISPERANDOSI – MA SENZA SOLLEVARE UN DITO PER FARCI QUALCOSA!

Rifiutandosi tra l’altro di prendere in considerazione di poter essere la causa del suo stesso male e rifugiandosi dietro alla crisi, agli sposi maleducati, alla concorrenza sleale e a tutta una serie di cose che stanno al di fuori di lei e a cui non può operare nessun tipo di cambio.

“Prima di guarire qualcuno, chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che lo hanno fatto ammalare.”
Lo diceva Ippocrate. Mica uno scemo qualunque. E oggi più che mai sono arrivata a capire che è proprio vero:

=> Io posso darti la ricetta da seguire.
=> Posso prescriverti la cura.
=> Posso supervisionare che tu prenda le medicine e supportarti mentre controllo che tu faccia tutta quella serie di cose che vanno fatte per riuscire a ovviare al fatto che per adesso tu non sappia fare marketing nel modo giusto.

===> Ma non posso convincerti a cambiare, a cominciare a muoverti, a voler guarire.

Questo non è compito mio.
Questo lo puoi fare soltanto tu.

Se quindi hai bisogno di qualcuno che ti spinga a fare un cambiamento, quella persona NON SONO IO.
Non ti motiverò MAI a cambiare. Non avrebbe senso.

In più so benissimo che appena cominceranno ad arrivare i primi risultati tu ti motiverai da solo. La MOTIVAZIONE DATA DAI RISULTATI OTTENUTI è il rimedio più efficace al più grande male che stiamo affrontando adesso – la mancanza di coraggio di cambiare la situazione.

Se vuoi metterti in gioco e cominciare a vedere i cambiamenti nel tuo mondo vai qui e mandami una mail in cui mi spieghi chi sei e dove ti trovi nel tuo cammino, quali problemi stai affrontando quando pensi di fare marketing nel modo giusto e come credi che io ti possa essere d’aiuto.

Marketing Matrimonio Annette TuxenNon ho bisogno di un poema degno di Shakespeare, raccontami la tua storia e cosa vorresti cambiare nella tua situazione.

Puoi anche lasciarmi un tuo recapito telefonico – ti richiamerò per concordare un appuntamento per chiarire i punti di cui sopra. (sappi però che non fai una gran bella figura se lasci solo il recapito – vuoi VERAMENTE cambiare e non mi scrivi due righe sulla tua situazione…? Hmmmm, no buono!)

In ogni caso il cambiamento alla tua situazione deve arrivare da te. Io sono qui per aiutarti a prosperare e a insegnarti a fare marketing nel modo giusto. Clicca qui e mandami una mail in modo da cominciare subito a valutare la tua situazione.

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

(ti sei già iscritto alla mia pagina Facebook? Altrimenti corri a farlo – ci sono tanti altri contenuti là, completamente gratis pure loro. Io te l’ho detto…)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 4 =