“Le brutte abitudini non muoiono mai” – e come tu, professionista del matrimonio, puoi sfruttare questo luogo comune per essere da subito un passo davanti alla concorrenza

By | 11 Febbraio 2016

Fare marketing oggigiorno non è utile soltanto alle grandi aziende, anzi. Più sei un piccolo professionista del matrimonio e più è fondamentale per il tuo business imparare a fare marketing nel modo giusto.

Fare marketingE con questo incipit abbiamo dato il via libera al post di oggi. Che, in realtà, si poteva intitolare anche “L’angolo delle confidenze – Annette si racconta.”

Questo perché ho deciso di scrivere questo post molto personale perché mi rendo conto che forse l’immagine che tu cominci ad avere di me potrebbe essere falsata.

Come se fossi una creatura mitologica, un unicorno in un mondo di cavalli da traino, una Superwoman con poteri fuori dal normale.

Non è così. Se solo sapessi quanti sbagli in ambito lavorativo ho fatto, soprattutto per quanto riguarda il fatto di fare marketing, e quante decisioni errate ho preso prima di arrivare dove sono ti metteresti le mani nei capelli e mi diresti come cavolo ho fatto a essere così ingenua.

E mi fermo qui per non usare altra terminologia più colorita, ecco. Sono sempre una signora e non starebbe bene… 😉

Oggi, dunque, ho deciso di aprire il cassetto della scrivania in cui tengo i miei errori più importanti (tra cui anche il modo in cui fare marketing) per farti vedere che non sono perfetta e una supereroina ma che sbaglio anch’io – e anche con molto fervore quando mi ci metto.

(se te la devo dire tutta assomiglia di più a una cabina armadi per la regina dell’Inghilterra ma lasciamo scorrere – l’importante è che tu afferri il concetto.)

Torniamo a noi. Al discorso di fare marketing. E alle brutte abitudini.

Io non fumo. Non è questa la mia brutta abitudine. Magari lo fosse – forse sarebbe più facile disfarmene.

=> No, io ho la brutta abitudine di sentirmi “non abbastanza.” Di avere la sensazione di non bastare mai. Di credere di essere sempre in difetto in qualche modo.

Credo che molti di noi abbiamo questo difetto. Che, tra l’altro, si ripercuote anche a livello lavorativo. Perché mentre sei lì che fai le tue cose e ti confronti con le coppie di sposi ti vengono dei DUBBI ATROCI:

– ho fatto un prezzo equo per questo servizio?
– chissà se quello che ho creato gli piacerà? E se non gli piacesse me lo diranno?
– non so mica se ne ho incluso abbastanza…meglio mettercene ancora una decina, va’…

In realtà, come potrai vedere, l’errore che spesso commettiamo non è soltanto il fatto di fare o non fare marketing. Ce ne sono molte altre brutte abitudini. Te ne elenco qualcuna giusto perché così siamo tranquilli che parliamo la stessa lingua:

  • => pensare che “è tutta colpa della crisi” se non riesci a convertire gli sposi che ti contattano in contratti
  • => non metterti in discussione quando si tratta del tuo modo di fare marketing
  • => essere convinto che basta aprire la serranda al mattino perché i clienti arrivino
  • => abbassare i prezzi per battere la concorrenza
  • => credere che fare marketing non sia importante e che tu lo possa delegare a tuo cugino perché “lui è bravo su Facebook”

Se ti riconosci forse pensi che non ci sia nulla da fare per migliorarti, che tu non potrai MAI SUPERARE questo tipo di abitudine, che dovrai per sempre correre nella ruota del criceto per cercare di dare ogni volta di più abbassando ancora i tuoi guadagni.

=> Ed è una sensazione bruttissima perché ti lascia proprio con quella impotenza addosso che deriva dal fatto che hai la nettissima sensazione che tu non potrai MAI E POI MAI cambiare questa situazione.

Le brutte abitudini non muoiono mai.

Ora ti devo dare una cattiva notizia:
E’ vero. Non muoiono mai, le brutte abitudini.

…ti sento, eh…”ecchellossapevo, ora me la devo tenere per il resto della mia vita. Bella fregatura!!!”
Ma fortunatamente non è così e ti spiego subito perché:

Non muiono. Ma siccome il cervello è un grosso e sofisticato computer può essere riprogrammato.

Questo significa che tu potrai reinstallare il programma che controlla la tua brutta abitudine cambiandola in qualcosa di molto utile e profittevole.

Che bello, vero?
Ma ancora una volta ti devo deludere.
Perché è QUI che sta la vera fregatura:

Non basta infatti dire: Voglio cambiare abitudine, non voglio più avere questo programma installato nel cervello, voglio uscire dalla ruota del criceto.

Sarebbe troppo facile.

Le abitudini si cambiano facendo passi piccoli e non stravolgendo completamente tutto dalla mattina alla sera.

– hai mai sentito di qualcuno che voleva partecipare al New York Marathon partendo l’allenamento con una “corsetta leggera” da 30 km?

Un suicidio farlo in questo modo. Ne convieni, vero?

===> Il problema è che in ogni ambito, anche quando si tratta di fare marketing, facendo passi piccoli è più difficile vedere i progressi. Un po’ come mettere un centesimo al giorno in un barattolo – ti sembra di non arrivare mai da nessuna parte. <===

Ma qui c’è una BELLISSIMA NOTIZIA – che è quella che ti permetterà di distanziare brutalmente la tua concorrenza:

Quando parliamo di fare marketing per te, professionista del matrimonio, sappi che:
La stragrande maggioranza dei tuoi concorrenti non sanno nemmeno di avere un problema a fare marketing – o se lo sanno non si stanno ancora muovendo.
Mentre tu sei qui perché sei cosciente di “dover fare qualcosa”.

Questo ti dà un vantaggio competitivo da subito perché potrai approfittare di questo divarico tra te e loro per cominciare a MODIFICARE le tue brutte abitudini e quindi a fare marketing nel modo giusto.

Lavorare sul tuo modo di fare marketing in un mondo in cui quasi nessuno lo sta facendo ti darà ENORMI VANTAGGI COMPETITIVI.

Seguire i consigli che ti darò man mano che i giorni passeranno ti permetterà di cominciare pian piano ad allenarti a pensare in modo diverso, a cogliere le piccole occasioni che ti si presenteranno per apporre cambiamenti al tuo modo di fare marketing e a furia di mettere via centesimi ogni giorno ti troverai con un bel mucchietto senza nemmeno accorgertene.

Oggi solo il fatto di chiederti come mai ti senti in difetto quando chiedi la tua ricompensa ti potrebbe dare già delle belle scosse a livello di idee.

Marketing Matrimonio Annette Tuxen(se poi vorrai condividerle con me clicca qui e mandami un’email con oggetto “La mia brutta abitudine”. Sarà mio piacere darti un consiglio che potrai utilizzare SUBITO per cominciare a cambiarla in qualcosa di meglio.)

Ho già scritto abbastanza. Vado a coltivare qualche bella abitudine – come per esempio fare marketing nel modo giusto.

 

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

 

 
PS. Non sai come cominciare a raccontare come sei diverso dai tuoi concorrenti? Vai su http://marketingmatrimonio.com/contatti/ e scrivimi per avere AGGRATISSE il report che contiene un’analisi generale che puoi utilizzare per migliorare la qualità della tua attività online. Valore 197 €.

 

PPS. Hai già cliccato “Mi piace” sulla mia pagina Facebook? Altrimenti ti conviene – c’è un altro bel po’ di materiale là fuori…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =