Come i tuoi obiettivi quotidiani ti aiuteranno nella tua vita da professionista del matrimonio

By | 7 Febbraio 2016

Può essere veramente difficile vedere come i tuoi obiettivi quotidiani possano aiutarti nella tua vita da professionista del matrimonio.

Lo ammetto. Può essere addirittura MOLTO difficile vederlo.

Ma siediti comodamente e ti spiegherò subito cosa intendo – e come puoi utilizzare i tuoi obiettivi di tutti i giorni per procurarti sposi più felici e più soldi investendo meno del tuo tempo.

Sembra quasi troppo bello per essere vero? Allora continua a leggere che ti svelerò il regalo in arrivo per te:

Professionista del matrimonioIo non posso mangiare dolci.

E’ una delle imposizioni che mi sono data all’inizio dello scorso anno dopo una pesantissima intossicazione alimentare durata quattro mesi.

Niente dolci (che adoro!). Niente farine che non siano integrali al 100%. Niente latticini. E solo alimenti scelti di determinate tipologie.

Per me, amante della pizza, del pane e di certi tipo di formaggio oltre a cioccolato e caramelle, era quasi impossibile come obiettivo eliminare tutto questo senza risentirne. Però dato che in autunno 2014 sono stata veramente male l’obiettivo che mi ero posta era eliminare tutto ciò che mi faceva stare male e cominciare a riconquistare la salute.

Ho dovuto disintossicarmi brutalmente smettendo di comportarmi col cibo come finora avevo fatto da un giorno all’altro. Le prime due settimane solo verdura, carne, pesce, uova e mandorle. Nient’altro.

Ho sbattuto il muso contro la dipendenza da zuccheri e farine bianche, andando in crisi per la mancanza di questi alimenti. Quando sono arrivata a confrontarmi con la necessità di mangiare pane e formaggio per 72 ore sinceramente ho creduto di non farcela.

Ma ci sono riuscita. E adesso, un anno dopo, posso permettermi di mangiare un dolce, una fetta di pane bianco o una pizza con la mozzarella di tanto in tanto senza avere ripercussioni sulla mia salute.

Ci ho guadagnato in una maniera incredibile da questo cammino. E mi ha permesso di capire che se VERAMENTE voglio qualcosa riesco a ottenerlo.

(Poi non parliamo del piacevole effetto collaterale che mi ha permesso di perdere una taglia cominciando inoltre a mettere sù massa muscolare diminuendo il livello di grasso corporeo.)

Perché ti racconto questo?

Mettiamo che tu, professionista del matrimonio, ti trovi in una delle seguenti situazioni:
Ti arrivano le richieste dalle coppie di sposi.
Tu ti incontri con loro, ci parli, ragioni con loro su quello che fai e su quello che vorrebbero, gli fai un bel preventivo – e loro spariscono.

Oppure non arrivano affatto nonostante ti sembra di fare tutto ciò che fanno i tuoi concorrenti.
Solo che per loro sembra funzionare e per te no.

Sono gli sposi a essere str…ehm…STRANI?
Sono i tuoi concorrenti che hanno dei superpoteri, parole e formule magiche o qualche conoscenza al posto giusto?
O ignori semplicemente qualcosa di fondamentale che altri nel tuo settore hanno scoperto?

Se ti poni la domanda vuol dire che sei già consapevole che “qualcosa” non va.

Ma che cosa???

Ritorniamo per un attimo alla mia situazione del cibo: Che cos’era che non andava bene nella mia alimentazione? Non volevo ammetterlo ma:

1. Ero sregolata nel mangiare.
2. Mangiavo sempre le stesse cose.
3. Mangiavo cose veloci da preparare.
4. Non mangiavo praticamente verdura.
5. Il carico di zuccheri er troppo alto.

Tra l’altro la cosa bruttissima era che AVEVO PROVATO a mettermi a dieta, a cambiare schema. Senza riuscirci.
Questo ovviamente perché se fai da te non sai mai cosa vai a toccare e che risultati avrà sul tuo fisico a lungo andare.

Inoltre pensavo che la dieta dovesse essere restrittiva. Contavo le calorie, pesavo i cibi, mi negavo qualsiasi cosa e spesso andavo a letto con lo stomaco che brontolava.
Con il risultato che l’indomani mattina avevo una fame nera che mi spingeva ad aprire il frigo e mangiare la prima schifezza che trovavo, sentendomi enormemente in colpa.

Inutile dirlo che abbandonavo la dieta dopo nemmeno una settimana. Dicendo che le diete non facevano per me.

E ovviamente avevo ragione. Perché senza una strategia dietro non PUOI cambiare in maniera radicale.

E’ stato solo grazie all’intervento della mia nutrizionista che è arrivata al momento giusto che sono stata in grado di cambiare. Perché lei mi ha preparato in maniera idonea a “cosa significa cambiare alimentazione” e ha delimitato e spiegato il metodo di nutrirmi che avrei seguito per il resto della mia vita.

Seguendo i suoi consigli alla fine sono riuscita ad arrivare a comprendere perché non andava bene ciò che facevo, a correggere il tiro e a ottenere il risultato che non avevo neppure sperato – perdendo in più quasi sei chili e riacquistando la mia serenità alimentare.

************************

Ora, tornando a te: Abbiamo già appurato che hai un problema con gli sposi – o non arrivano affatto oppure arrivano, chiedono il tuo prezzo e svaniscono nel nulla.

Sappi che anche se ti trovi in questa situazione non è colpa tua: Ti sei sempre comportato come un professionista del matrimonio ma nessuno ti ha mai detto ciò che ti sto dicendo qui sul blog.

– la cosa brutta è infatti che finora nessuno ha saputo comunicare queste cose all’ambiente di chi, come te, è un professionista del matrimonio in gamba. Probabilmente perché nessuno le ha mai VERAMENTE sapute.

Per gestire la tua situazione attuale con sposi o inesistenti o che si volatizzano appena conoscono il tuo prezzo hai tre opzioni:

a. Puoi chiedermi di fare una valutazione gratuita *) della tua situazione che ti permetterà di capire dove stai andando bene ma soprattutto dove le tue iniziative vanno corrette.

b. Puoi rifarti il sito internet, puoi iscriverti ai portali degli sposi a pagamento, puoi assumere una social media manager, puoi crearti una pagina Facebook/un account Instagram/una bacheca su Pinterest ecc., farti promozione e vedere come va.

c. Puoi continuare a fare ciò che hai sempre fatto dando al limite la colpa alla crisi e agli sposi maleducati se non chiudi contratti con loro.

Vediamo le tre opzioni una per una:

c. Se continui a fare ciò che fai oggi quanto alta sarà la probabilità che ti porterà risultati diversi? Quanto sarà alta la probabilità che un altro professionista del matrimonio ti supererà, soffiandoti il lavoro davanti al naso?

O per rimanere nella mia storia: Se io avessi continuato a cenare a base di pane e formaggio ogni sera per il resto della mia vita, quanto tempo ci avrei messo a guarire dalla disintossicazione?
(Te lo dico io: Non ce l’avrei mai fatta, anzi. Sarebbe solo peggiorata la mia situazione fino a trovarmi in una situazione in cui andava fatto qualche intervento invasivo per rimediare!)

b. Se decidi di investire in qualche strumento specifico pensa bene a ciò che vuoi ottenere: Come farebbe un sito nuovo (o un qualsiasi altro strumento) a crearti più lavoro – se dietro allo strumento non c’è una strategia ben precisa e uno studio della TUA situazione, fatta su misura per te?

Le persone a cui chiederai di fornirti questi strumenti ti diranno che OVVIAMENTE risolveranno i tuoi problemi. Te lo fanno, il lavoro, tu paghi, e poi se funziona o meno sono affari tuoi. Ormai lo strumento l’hai comprato, è tuo e magari sai pure usarlo un pochino – ma non sai se funziona o meno.
E soprattutto, se non funziona non sai perché e come rimediare.

– tornando a me: Ho provato a usare le compresse che evitano l’assunzione di calorie, ho preso vitamine, antibiotici, fermenti lattici e compagnia cantante.
Ma senza sapere quello che stavo facendo. Solo ascoltando amici, parenti e colleghi che avevano provato questo o quel rimedio.

– con come risultato, ovviamente, un dispendio di soldi e di energie fotonico e senza ottenere ASSOLUTAMENTE nessun tipo di beneficio tangibile.

Certo, stavo facendo qualcosa. Certo, stavo reagendo. Ma nulla (o a massimo davvero molto poco) di quello che avevo messo in atto era realmente rivolto a migliorare la mia salute.

a. Se vuoi, per te che sei un professionista del matrimonio, esiste la possibilità di beneficiare di UN’ANALISI GRATUITA *) della tua situazione. Un po’ come la visita di controllo che sono andata a fare dalla mia nutrizionista.

Mi ha pesato, mi ha chiesto delle mie abitudini e di come mi stavo alimentando, e ha fatto le sue considerazioni sulla mia situazione specifica, elencato esattamente ciò che dovevo cambiare – e in che modo.

Per te succederebbe lo stesso – è esattamente ciò che faccio io.

Mi spieghi di cosa ti occupi. Mi fai capire come ti sei comportato fino a ora. Mi racconti dei tuoi risultati. E io guardo tutto da fuori e ti do la mia ricetta affinché tu possa cominciare a migliorare la tua situazione da professionista del matrimonio, intercettando gli sposi che effettivamente stanno cercando te.

In pratica ti do gli obiettivi che dovrai seguire ogni giorno per portare la tua attività fuori dalla melma in cui si trova in questo momento per andare verso sposi più felici, più soldi in tasca e più tempo per te.

Perché fissandoti gli obiettivi, anche cose che apparentemente non hanno nulla a che fare con la tua attività da professionista del matrimonio, succedono più cose:

  • Ti abituerai a lavorare per arrivare a un obiettivo ogni giorno. E credimi, questo NON E’ POCO.
  • Comincerai a mettere una certa disciplina in atto. Cosa di cui beneficerai dapperttutto, fidati.
  • Apprezzerai ogni giorno ciò che hai concluso e vedrai che man mano che andrai avanti i tuoi obiettivi diventeranno sempre più facili da raggiungere.

Lavorare per piccoli obiettivi quotidiani, inoltre, ti dà grande soddisfazione a fine giornata quando tirerai le somme e dirai “Anche oggi ce l’ho fatta!”
Io per esempio tengo un diario in cui scrivo cosa ho conquistato durante un determinato giorno e se non ho raggiunto l’obiettivo che mi ero prefissata, mi faccio il cazziatone da sola.
Aiuta tantissimo la mia produttività, te lo assicuro.

Ma in che modo c’entra con l’analisi gratuita di cui parlavo prima? Se me lo permetti te lo spiego fra un pochino – prima ho una brutta notizia per te.

Perché intanto c’è un problema. Anzi, ce ne sono due:

Problema numero 1. Il primo è che questa analisi è GRATUITA SOLO FINO A UNA CERTA DATA.
Questa data non è mai scelta a caso e verrà comunicato periodicamente via la mia pagina di Facebook. Sono innamorata del mio lavoro, credo sia giusto ridare indietro e questo è il regalo che ti faccio per festeggiare alcune occasioni importanti durante l’anno.

Dopo quella data l’analisi tornerà al suo prezzo di origine – 197 €. Che è il prezzo normale che pratico tutto l’anno, a parte in periodi particolari.

Ti spiego perché ti regalo questa occasione. Voglio far capire al professionista del matrimonio cazzuto, persone come te insomma, a che cosa dovete stare attenti quando mettete a puntino la vostra strategia di marketing. E quindi mi servono dei dati su cui lavorare.

E cosa è meglio che lavorare su persone che come te GIA’ SENTITE di avere dei problemi da risolvere – e magari aiutarvi a risolvere questi problemi allo stesso tempo?

Io ADORO aiutare le persone. Mi rende felice. E poi, inoltre, posso studiare casi nuovi e interessanti.

L’unico “obbligo” che avrai sarà di permettermi di pubblicare il tuo caso studio (il “prima” e il “dopo”). Stop. Non avrai ulteriori impegni con me.

Quindi diventa un “do ut des”. Tu mi dai e io ti do. Un servizio per te, professionista del matrimonio, che senti di avere bisogno di aiuto – e un aiuto per me a confrontare i dati già in mio possesso con altri nuovi e freschi.

*) Problema numero 2. L’analisi è gratuita SOLO PER LE PRIME 7 RICHIESTE. Sette è il mio numero fortunato e intanto di più non riesco a gestire se devo fare un lavoro come si deve. Anche perché per me è un investimento di 1379 €, mica noccioline.

So che andranno via come il pane, queste 7 analisi gratuite. Quindi se vuoi evitare il rischio che si esauriscano prima che tu possa prenotarti ti conviene scrivere subito a

eccomi@marketingmatrimonio.com

e spiegarmi perché PROPRIO TU devi essere tra le prossime 7 richieste che io prenderò in considerazione per la mia analisi.

Marketing Matrimonio Annette TuxenCHI NON MI DEVE CONTATTARE:

  • chi non è un professionista del matrimonio (quindi se non hai la partita iva, lascia perdere finché non ce l’avrai, okay?)
  • chi è convinto che “sta la crisi” e quindi è solo una questione di fondoschiena se il tuo concorrente lavora di più di te
  • CHI NON SA LAVORARE PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI QUOTIDIANI (a me non interessa se siano grandi – basta poco ma in maniera costante)
  • chi non desidera VERAMENTE dare una svolta alla propria attività
  • chi detesta lavorare con più coppie di sposi felici, avere più soldi in tasca e più tempo per se stesso

Se hai anche solo una delle caratteristiche di cui sopra evita di perdere tempo a scrivermi. Altrimenti, caro professionista del matrimonio, cosa stai aspettando a mandarmi la tua candidatura?

Scrivimi subito a eccomi@marketingperfotografi.com, e spiegami chi sei e perché dovrei scegliere te per la mia prossima analisi gratuita.

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

(ti sei collegato alla mia pagina Facebook, vero? Sarebbe ora di farlo, mi sa – altrimenti rischi di perdere delle belle occasioni…)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 8 =