Tecniche di marketing: Come generare pile di soldi sempre più alte dalla tua attività di professionista del matrimonio – il trucco che NESSUNO ti avrebbe MAI insegnato

By | 1 Marzo 2016

…le famose tecniche di marketing… A che cosa serve il marketing se non a rendere felici delle persone portando soldini nelle tue tasche?

Tecniche d marketingQual è il trucco per fare in modo che gli sposi ti aprano porta, cuore – e portafoglio?

Scommetto che più di una volta ti sei chiesto come fare a fare breccia nei cuori degli sposi.

– breve premessa:
Sei un professionista appassionato del settore del matrimonio e del tuo lavoro. Certamente.

Ma anche se sei il più appassionato di tutti con un fuoco sacro che arde dentro al tuo cuore…anche a te serviranno i soldi per vivere.

Soltanto che per te la cosa principale è comunque sia la piena soddisfazione dei tuoi clienti. Senza questa la tua vita lavorativa ha poco senso, dico bene?

Anche quando magari ti trovi a lavorare per persone da cui alla fine prenderai un bel gruzzoletto…se in mezzo al gruzzoletto non ci sta anche la piena soddisfazione dei tuoi clienti, questo pagamento non ha più lo stesso sapore per te.

Le tecniche di marketing potrebbero servire a trovare persone che da subito ti aprono la loro casa e il cuore a te. Però…ahimé…vuoi per la crisi, vuoi per la concorrenza, vuoi per millemila altri motivi…trovare le coppie giuste che desiderano VERAMENTE lavorare con te sta diventando sempre più difficile.

Se ci pensi bene, da un po’ di tempo a ‘sta parte, infatti tutti (anche gli sposi, eh sì) parlano di “risparmiare”, “sconto” e “pagamenti a rate”. Senti a pelle che c’è qualcosa che non va ma non sai cosa.

Beh, oggi ti voglio svelare IL TRUCCO N. 1, concreto e applicabile DA SUBITO, per acchiappare gli sposi che sai di poter soddisfare appieno. Una di quelle tecniche di marketing che rischiano di stravolgere completamente il tuo modo di fare business pur essendo pressoché banale.

– ti posso dire con tranquillità che ha sicuramente stravolto il mio modo di approcciarmi con i clienti. Infatti non tantissimo tempo fa mi trovavo sempre spaccata tra la passione per il mio lavoro e l’esigenza di dover chiedere soldi per quello che facevo.

Sapevo benissimo di essere utile alle persone – eppure non riuscivo a farlo capire.

Quindi ogni volta la stessa storia:

“Bello quello che offri – quanto costa?”

“Beh, in realtà non tantissimo per quello che faccio…” e boffonchiavo qualcosa girando la testa dall’altra parte.

“Ah, no, quello è troppo. Non ce lo possiamo permettere. Pensavamo di spendere…”

E io a guardare i conti, a tirare righe sui miei guadagni e a cercare di fare salti mortali per fare sì che quadrasse il tutto – senza mai riuscire a soddisfare appieno né gli sposi, né tantomeno me stessa.

Sapevo di dover cambiare. Sapevo di dover fare qualcosa di diverso. E ho cominciato a imparare a fare marketing.

Ho cominciato ad applicare le prime rudimentali tecniche di marketing – e la mia situazione è cambiata.

Ti faccio una domanda apparentemente banale:

===> Quando è che cominci ad ascoltare una persona?

Quando parla la tua lingua.
Quando parla di cose che ti interessano.
Quando interagisce con te in tempo reale.

Dico bene?

===> Quando cominci poi a dare peso a ciò che dice?

Quando comincia a dimostrare il suo valore facendoti capire in che modo lui veda il mondo e regalandoti informazioni che tu puoi prendere e testare su di te, confermando che quello che sta dicendo è giusto.

===> E quando decidi di comprare senza chiedere lo sconto?

Quando ti darà qualcosa che non potrai prendere da un’altra parte senza dover rinunciare a una fetta sostanziale di un beneficio che a te sta a cuore.

Facciamo un esempio pratico:

Hai un problema di gonfiore nello stomaco. Non sai però che questo gonfiore arriva perché soffri di intolleranza alla farina bianca.

Vai in panificio e c’è la titolare che ti serve.
Ti serve una volta, due volte, tre volte dandoti ciò che chiedi.

Man mano che vai avanti a comprare da lei le spieghi che hai questo fastidioso problema e che sospetti possa essere legato alla tua alimentazione.
Le fornisci informazioni in merito ma le chiacchierate finiscono sempre che porti via il pane classico.

Un giorno quando arrivi in panificio lei ti mostra una pagnotta che ha caratteristiche diverse dal solito pane perché fatta appositamente per persone che hanno esattamente il tuo problema.

Tu non te ne sei accorto ma lei durante i vostri brevi colloqui ha individuato il tuo problema principale e ha creato l’impasto per quella pagnotta pensando proprio a quello che raccontavi. Te ne regala una pagnottina e ti dice di provarla a casa.

Ed effettivamente ti risolve il problema – sia quella sera che l’indomani tutto il giorno NON HAI il problema di gonfiore.

Dimmelo sinceramente: Quanto facile diventa che da quel momento in poi la titolare del panificio ti venda una vagonata di pagnotte di quel tipo SENZA SENTIRTI MAI CHIEDERE QUANTO COSTA?

Parecchio, vero?

“Bene. Ma…Annette, che cosa devo fare a questo punto? Quali sono le tecniche di marketing che devo imparare qui? Aiuto!”

In realtà è banale – te l’avevo detto all’inizio: Devi diventare come la titolare del panificio:

Marketing Matrimonio Annette Tuxen1. Individua il problema che stanno affrontando o il desiderio con cui si trovano gli sposi con cui vorresti lavorare

2. Trova la soluzione al loro problema o la realizzazione del loro desiderio

3. Digli che hai la soluzione che stanno cercando

4. Risolvigli il problema, realizza il loro desiderio

5. Prendi i soldi, i loro ringraziamenti e le testimonianze entusiaste che ne deriveranno dal tuo ottimo lavoro

Per oggi credo che tu ne abbia abbastanza di cose a cui pensare. Le tecniche di marketing a tua disposizione stanno aumentando giorno dopo giorno, te ne stai rendendo conto? 😉

 

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

(PS. Segui già la mia pagina Facebook?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =