Vuoi avere un VANTAGGIO SMISURATO sulla tua concorrenza facendo solo una nuova attività di marketing?

By | 3 Marzo 2016

Vuoi veramente avere questo vantaggio schifoso sulla tua concorrenza? Facendo solo una nuova attività di marketing che però ti permetterà di lasciarli indietro sulla linea di partenza mentre tu sgommi allegramente?

Scopri come potrai ALL’ISTANTE essere più attraente agli occhi degli sposi usando una tecnica che i tuoi concorrenti pagherebbero oro perché non ti venga svelata.

Attività di marketingA nessuno piace sentirsi ignorato. Men che meno a una persona in gamba come te.

Perché anche se hai la passione per il mondo dei matrimoni e per il lavoro che stai facendo con gli sposi il fatto di sentirti uno tra tanti non è bellissimo.

Anzi. E’ proprio brutto.

E’ brutto perché ogni santa volta che ti capita di guardarti allo specchio dopo aver fatto l’ennesimo preventivo e accompagnato l’ennesima coppia di sposi alla porta senza ottenere quella firma sul contratto e un acconto anche piccino piccino…

– beh, ti chiedi se veramente il gioco vale la candela.

===> Oggi ti mostrerò, con dati oggettivi, che è possibile – in poco tempo – aumentare l’interesse che gli sposi nutrono nei tuoi confronti CAMBIANDO UN SOLO PARAMETRO nella tua azienda.

Adottando solo una nuova attività di marketing. Una sola. Te lo prometto.

Però prima devi capire cosa succede solitamente quando una coppia decide di sposarsi e quindi deve scegliere a chi affidare le varie parti del loro matrimonio. Altrimenti come fai a capire se l’attività di marketing che vorresti applicare va bene o meno…?

Prendi l’esempio di una coppia di sposi, Gianni e Anna:

Gianni ha finalmente deciso di fare la fatidica domanda: Ha organizzato tutto, è andato giù su un ginocchio e mentre le apriva la scatolina con l’anello ha chiesto ad Anna di sposarlo.

Comincia così, ogni storia d’amore ha più o meno questo iter.

Dopo il sì entusiasta di Anna, lacrime, baci (tanti!) e abbracci la coppia, felice, cominciano a tornare sulla terra.
E si rendono conto che adesso cominciano i guai.

Bisogna organizzarlo, ‘sto matrimonio. Mica si organizza da sé.
Quindi la prima cosa che fanno è di andare sul web per cominciare a capire come si fa.

Magari decidono di partire proprio dal tuo servizio. O magari no. Comunque sia, si imbattono nel tuo sito.
Lo aprono e leggono.

Poi vanno a vedere altri professionisti. Qualcuno gli colpisce, qualcun altro no. Tengono i riferimenti di chi ha risuonato dentro ai loro cuori e ritornano a guardare i siti di questi professionisti.

Intanto passa altro tempo mentre fanno una serie di ragionamenti ma ogni tanto tornano a guardare i vari siti.

In questo caso passa un bel po’ di tempo prima che si decidano di prendere un appuntamento e andare a sentire quelle persone che pensano possano fare a caso loro.

Ci siamo su questo punto qui, dico bene?

===> Se loro passano sul tuo sito – e LO TROVANO INTERESSANTE – ci ritornano e la possibilità che tu venga scelto tra quelli che vanno a chiamare è decisamente più alta.

Ma se invece il tuo sito non gli comunica niente perché non stai facendo nessuna attività di marketing e Gianni e Anna passano oltre andando magari dal tuo concorrente di fronte a comprare?

Ti girerebbero, vero?

– diciamoci la verità: A te verrebbe un giramento che nemmeno un impianto eolico in mezzo al Mare del Nord ti potrebbe fare concorrenza…

Quindi…per fare in modo che Gianni e Anna tornino da te devono trovare qualcosa che li attiri. Qualche ragione per cui DEVONO PER FORZA tornare da te.

Le attività di marketing servono a fare questo.

Okay, era importante fare questa premessa. Ora andiamo a scoprire insieme come fare a scegliere la giusta attività di marketing:

Guarda questa noiosissima foto con le due “torte”. Sono dati statistici, estratti da Google Analytics, e sono relative a un sito di un mio cliente a cui ho cominciato a seguire le sue attività di marketing:

La “torta” a sinistra risale al 7 febbraio, quindi nemmeno un mese fa. Come potrai vedere circa il 13% dei visitatori sul sito erano persone che ritornavano a rivedere il sito.

Pochine pochine – e decisamente non soddisfacente per il mio cliente.

Quindi che facciamo? Tiro fuori dal cilindro quella mia tecnica, l’attività di marketing di cui ti ho parlato all’inizio e gliela spiego.

Questa persona comincia a utilizzarla, applicandola ogni volta che ne ha la possibilità. Non senza difficoltà devo dire. Cambiare il proprio modo di fare non è mai semplice. Però si applica. Di brutto.

E io la scorsa settimana controllo i risultati – andando in shock:

=====> Con una sola attività di marketing in più, siamo passati dal 13.4% di persone che ritornano da lui a 34,3% – APPENA 19 GIORNI DOPO! <=====

Ma questo professionista del matrimonio…che cosa avrà mai fatto di così eclatante da meritare un aumento di persone che ritornano sul suo sito – un aumento del 250%???

=> Ha cominciato a condividere contenuti rilevanti per chi lo sta leggendo. Semplicemente. Ha cominciato l’attività di marketing che si chiama “scrivere cose che interessano ai suoi potenziali clienti dandogli quindi un motivo in più per ritornare a trovarlo ancora”.

In soli 19 giorni è passato dal 13.4% a un gruppo quasi triplicato di persone che ORA lo stanno a sentire e tornano da lui per essere informate ancora.

A me pare TANTISSIMA roba.

E a dire il vero anche al mio cliente.

Marketing Matrimonio Annette Tuxen===> E’ bastato veramente poco. Se condividi contenuti che i tuoi potenziali clienti trovano interessanti – e lo fai con costanza anche qui su Facebook – torneranno a trovarti. Le tue attività di marketing devono servire a questo.

Perché quando gli sposi trovano cose interessanti da te quanto più facile diventa fargli mettere la firma sul contratto e sbaraliare la concorrenza?

Vuoi comincare a farla, questa attività di marketing o non ti interessa avere sposi che vengono da te non più “come per magia” chiedendoti lo sconto ma perché effettivamente sei tu che vogliono (e non hanno paura a pagarti)?

Beh, vedi tu. Io fossi in te ci proverei. Magari potresti rimanere sorpreso anche tu dalle torte di Analytics…

 

Il marketing – e il tuo successo – non è un evento, è un processo.

E tu, cosa aspetti a volerlo, ‘sto successo?

 

Annette

PS. Se non l’hai ancora fatto clicca “Mi piace” sulla mia pagina Facebook – così non perdi il resto di quello che condivido… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + nove =